La cause della chiusura della nota catena di cibo nel Bel Paese


Dominospizza
È universalmente riconosciuto che l'Italia abbia la tradizione gastronomica più longeva e conosciuta del pianeta, nonché la più amata e imitata dalle altre nazioni. Pasta, pane, dolci e pizza sono tra gli intramontabili capisaldi italiani che, più di ogni altro cibo, sono stati imitati o reinterpretati dagli altri Paesi, il più delle volte ottenendo scarsi risultati. Se poi, una della catene di ristorazione più conosciute al di fuori dei confini della penisola italiana, tenta di sfondare nel nostro paese, capite bene che il risultato non può che essere disastroso. Analizziamo insieme le cause che hanno portato alla chiusura di Domino's in Italia.

1) Chi è Domino's
2) Motivi della chiusura in Italia
3) Considerazioni

Chi è Domino's

Riprendendo alla lettera quanto afferma Wikipedia:
"Domino's Pizza è un'impresa di ristorazione internazionale specializzata nella vendita di pizza. La sua sede è ad Ann Arbor, Michigan (Stati Uniti). Fondata nel 1960 dai fratelli Tom e James Monaghan in Michigan, oggi è la seconda più grande catena di pizzerie degli Stati Uniti (anche prima di Pizza Hut e Papa John's Pizza) con più di 11 000 pizzerie, prevalentemente in franchise, in 70 paesi nel mondo. I menù offrono pizze anche per vegetariani, ali di pollo, sandwich, pasta, panini farciti al formaggio e una varietà di dessert. Punti di forza la qualità del prodotto e la consegna a domicilio.

Domino's Pizza è stata presente in Italia dal 2015 con l'apertura della sua prima filiale a Milano, a cui hanno fatto seguito le aperture di altri 7 locali nella stessa città e da un altro a Bergamo, supportati dal centro di produzione dell'impasto a Buccinasco, tutti gestiti dalla ePizza S.p.A. di Alessandro Lazzaroni, classe 1979, già manager in McDonald's e Galbusera. Nelle filiali italiane le pizze si articolavano in due serie: una, Italian Traditional, che si atteneva ad ingredienti della tradizione italiana e l'altra, Domino's Legend, che comprendeva reinterpretazioni americaneggianti (come la Pepperoni Passion e la Hawaiana).

Dal 20 luglio 2022 tutte le sedi italiane di Domino's Pizza hanno chiuso per fallimento.
"
Motivi della chiusura in Italia

Ufficialmente, o almeno per quello che danno ad intendere i dirigenti di Domino's, i motivi alla base del fallimento nel nostro mercato sono da imputare alla concorrenza spietata delle app di delivery quali Glovo, Just Eat e Deliveroo e alle singole pizzerie organizzate con un proprio sistema di consegna.
La domanda ora sorge spontanea: allora perché non ha fallito anche negli Stati Uniti? Anche in quel mercato è presente la concorrenza delle app di delivery, eppure sembra che Domino's se la cavi egregiamente e sia in ottima forma finanziaria.

Ufficialmente è facile intuire il motivo per il quale Domino's non ha sfondato in Italia: l'incapacità di sapersi adattare ai gusti della clientela italiana, proponendo menu standard simili a quelli americani. Capite bene che non offrire a catalogo un menu in linea coi gusti del paese in cui vai ad aprire, è alquanto controproducente e questo Mc Donald's e Burger King lo sanno bene, che hanno avuto la lungimiranza di creare menu apposta per i mercati in cui hanno messo piede.
Considerazioni

L'arte della pizza è un'arte sacra qui in Italia e siamo convinti del fatto che ognuno questa cosa la dia per scontata. Unire quelli che a prima vista sembrerebbero ingredienti semplici, per dar vita ad uno dei cibi più amati al mondo, non è cosa da tutti e Domino's nel nostro paese l'ha capito a sua spese. Credere di sfondare qui, portando cavalli di battaglia come la pizza all'ananas o la tanto famosa "pepperoni pizza" in un mercato come quello nostrano, aveva si del coraggioso, ma anche dell'arrogante.

Domino's ha semplicemente fatto la fine di Icaro: credeva di volar fin troppo in alto verso il sole, ma alla fine le sue ali di cera non hanno ceduto. È quasi come dire a Leonardo come dipingere la Gioconda, o a Beethoven come comporre la Nona Sinfonia. È forse questo che l'italiano medio ha recepito nella volontà di espansione di Domino's: insegnare gli italiani come fare la pizza con i loro stessi ingredienti, ed è per questo motivo che l'italiano medio l'ha "punita". Anche perché, ragionando a mente fredda e razionale, perché un italiano dovrebbe andare a mangiare da Domino's una pizza, quando ci sono numerose pizzerie, trattorie, ristoranti con un background sulle spalle che la catena americana si può solo sognare?

Questo ovviamente è un nostro parere, non vogliamo chiaramente trasformarlo nel pensiero di tutti, ma saremmo curiosi di sapere se siete d'accordo con la decisione di Domino's di chiudere in Italia o semplicemente vi è spiaciuto. E ancora di più, saremmo felici di sapere se la pizza di Domino's era buona quanto la nostra amata pizza. Sappiamo solo che la pizza è una, e rende felici milioni di generazioni da secoli.

Fonti: Wikipedia

Utenti più Affidabili:

Pubblicità

Ultimi Articoli:

Pubblicità

Ultimi Commenti:

Pubblicità

Commenti:


Commenti Verificati Tutti i Commenti